Crea sito


Tutte le novità dal mondo informatico

22 feb

Da poche settimane la Microsoft ha rilasciato la versione beta del nuovo sistema operativo Windows 7. Esso è stato creato con l’obiettivo di avere prestazioni ottimali e velocità elevata, al contrario del suo predecessore Windows Vista caratterizzato negativamente dalle grandi pretese a livello di requisiti minimi, solo per girare in standby necessita di circa 700 MB di memoria di ram. In questa versione beta di Windows 7 sorprendono positivamente i requisiti minimi:

Processore: 1 GHz 32-bit (x86) or 64-bit (x64)

Memoria di Ram: 1 GB

Scheda video:con supporto per i DX9 e con almeno 128MB di memoria (Aero)

Hardisck: 40 GB con almeno 15 GB liberi

Lettore DVD – ROM

Uscita audio

Accesso a internet

La Microsoft con Windows “seven” spera di riuscire a far dimenticare il mitico Windows XP e chiudere così il “fallimento” derivante da Windows Vista.Parlo di fallimento poiché la maggior parte delle aziende richiede sempre la possibilità di avere Windows XP sui computer nuovi.

Incuriosito da questi requisiti minimi ho deciso di mettere a dura prova il mio Pentium III 833 MHz con 700MB di memoria di ram quindi leggermente inferiori rispetto a quelli richiesti. L’ho testato per alcuni giorni e ho notato alcune cose positive che ora vi enuncio, buona velocità , compatibilità con i programmi Windows XP,grafica buona e richiesta di poche risorse di ram. Il mio giudizio non può essere che positivo per il momento ma come sappiamo è solo una versione beta, quindi aspettiamo il 10 aprile data del rilascio della versione RC definitiva.

21 feb

E’ da poco disponibile la nuova versione di Internet Explorer la Release Candidate (RC1) segna l’avvio delle fasi conclusive della stabilizzazione del prodotto, e l’avvicinarsi del suo rilascio.

Le novità della RC1 rispetto alla Beta 2 riguardano un aumento generale delle performance del browser sia durante il caricamento, sia nell’utilizzo delle applicazioni AJAX e dei JavaScript;  l’ottimizzazione del motore di rendering per essere compliant agli standard web, ad esempio CSS 2.1 ma anche WAI-ARIA, Ecma Script 3.1 e HTML 5 Draft DOM Storage; una serie di ulteriori miglioramenti basati sui feedback finora ricevuti da Clienti, Aziende e Partner.

Per quanto riguarda invece la sicurezza è stata introdotta la nuova funzionalità di ClickJacking Protection che servirà a proteggere l’utente dai layer trasperenti che si sovrappongono ai contenuti legittimi della pagina internet.

E’ possibile scaricare la RC1 dai seguenti link :

Internet 8.0 per Windows XP x86

Internet 8.0 per Windows XP x64

Internet 8.0 per Windows Vista x86

Internet 8.0 per Windows Vista

3 feb

La Sony ha recentemente mostrato i primi prototipi funzionanti di dsplay OLED

Cos’è un display OLED?

OLED è l’acronimo di Organic Light Emitting Diode ovvero diodo organico ad emissione di luce.

Tecnologia che permette di realizzare display a colori con la capacità di emettere luce propria: a differenza dei display a cristalli liquidi, i display OLED non richiedono componenti aggiuntivi per essere illuminati (i display a cristalli liquidi vengono illuminati da una fonte di luce esterna), ma producono luce propria; questo permette di realizzare display molto più sottili e addirittura pieghevoli e arrotolabili, e che richiedono minori quantità di energia per funzionare.

A causa della natura monopolare degli strati di materiale organico, i display OLED conducono corrente solo in una direzione, comportandosi quindi in modo analogo a un diodo; di qui il nome di O-LED, per similitudine coi LED.

Alcuni testi sono tratti da Wikipedia.