Crea sito


Tutte le novità dal mondo informatico

31 ago

Il governo del Nuovo Galles del Sud, in Australia, progetta la “copertura globale” in banda larga gratuita dei propri territori utilizzando la tecnologia Wi-Fi.
Lo ha annunciato ieri il primo ministro Morris Iemma precisando che il progetto riguarderà almeno le città principali: Sydney, Parramatta, Penrith, Liverpool, Newcastle, Wollongong e Gosford.
La realizzazione richiederà almeno tre anni e sarà un servizio gratuito.
“Fornire Sydney, una delle più grandi città del mondo, di banda larga accessibile a tutti,” sostiene Iemma, “è un dovere. Ci aspettiamo da questo investimento un incremento del turismo e di nuovi business legati all’infrastruttura”.

Come è possibile leggere sul sito Zeus News:

Il WiFi si impone come standard maturo, affidabile, scalabile. L’innovazione, lontano dai grandi capitali e dai grandi mezzi d’informazione, fa passi da gigante. Ne è un esempio il numero crescente di reti mesh/WiFi, disseminate in giro per il mondo, in numero e proporzioni sempre meno sperimentali.
Una rete mesh è un insieme di apparati collaborativi. In pratica, ogni utente è un router della rete che reinstrada/manda/riceve pacchetti. È il principio della condivisione delle risorse applicato alla rete.
“Per coprire un area con WiFi, nella modalità classica, occorre disseminarla di ripetitori,” sostiene Giuseppe Marocchio, tecnico presso un WISP, “questo comporta, quando gli apparati sono molti, un aumento esponenziale di costi, manutenzione e problemi di affidabilità. Per questo abbiamo pensato di adottare il mesh: i risultati sono sorprendenti”.
Installare reti di questo tipo è tutt’altro che facile: le macchine adatte non sono facilmente reperibili. Molto meglio utilizzare access point convenzionali e cambiare il firmware, utilizzando software libero. Questo è il modo di fare innovazione da parte dei piccoli WISP.
Liberalizzazione, piccole aziende sparse per il territorio, approccio hacker. Forse, il digital divide si sconfigge così.

28 ago

Con qualche tempo di ritardo sono state rilasciate ieri le versioni ISO della distribuzione Linux Mandriva 2010 Beta1 ONE Live su cd.
Il ritardo è stato causato da seri problemi di implementazione e integrazione di PlyMouth nella versione Live ora brillantemente risolti.
Dal 22/08/09 sono disponibili anche le versioni di Mandriva 2010.0 su DVD.
Come da tradizione, sia per la versione su cd che per la versione su DVD, sono disponibili due versioni: una con Gnome 2.27 e una con KDE 4.3; ogni versione è disponibile in diverse lingue.
Come segnalato dal sito MandrivaItalia una delle novità più interessanti presenti all’interno di questa versione beta è l’implementazione del browser Mozilla Firefox 3.5.2 con un egregio funzionamento.
La grafica è stata ampiamente sviluppata, infatti, Mandriva ha lavorato su:

- KDE 4.3

- Gnome 2.27.90

- X Server 1.6.3

- E17 0.16.999.062

- Librerie QT 4.5.2

E’ possibile scaricare Live One i586 su CD Installabile con Gnome 2.27:

Europa e americhe(fra cui l’italiano):
ftp://ftp.proxad.net/pub/Distributions_Linux/Mandrake/devel/iso/2010.0/beta/mandriva-linux-one-2010.0-beta1-GNOME-europe-americas-cdrom-i586.iso

Asia-Africa:
ftp://ftp.proxad.net/pub/Distributions_Linux/Mandrake/devel/iso/2010.0/beta/mandriva-linux-one-2010.0-beta1-GNOME-africa-asia-cdrom-i586.iso

Live One i586 su CD Installabile con KDE 4.3:

Europa1 e americhe(fra cui l’italiano):
ftp://ftp.proxad.net/pub/Distributions_Linux/Mandrake/devel/iso/2010.0/beta/mandriva-linux-one-2010.0-beta1-KDE4-europe1-americas-cdrom-i586.iso

Europa 2:
ftp://ftp.proxad.net/pub/Distributions_Linux/Mandrake/devel/iso/2010.0/beta/mandriva-linux-one-2010.0-beta1-KDE4-europe2-cdrom-i586.iso

Africa-India:
ftp://ftp.proxad.net/pub/Distributions_Linux/Mandrake/devel/iso/2010.0/beta/mandriva-linux-one-2010.0-beta1-KDE4-africa-india-cdrom-i586.iso

Asia:
ftp://ftp.proxad.net/pub/Distributions_Linux/Mandrake/devel/iso/2010.0/beta/mandriva-linux-one-2010.0-beta1-KDE4-asia-noindia-cdrom-i586.iso

Le firme MD5 ed altri file di supporto sono qui:
ftp://ftp.proxad.net/pub/Distributions_Linux/Mandrake/devel/iso/2010.0/beta/

Come per le versioni Alpha anche per questa versione Beta sono state rese disponibili solo le 2 versioni DVD Free installabili i cui indirizzi sono:

Versione DVD i586:
ftp://ftp.proxad.net/pub/Distributions_Linux/Mandrake/devel/iso/2010.0/beta/mandriva-linux-free-beta1-cooker-i586.iso

Versione DVD X86_64
ftp://ftp.proxad.net/pub/Distributions_Linux/Mandrake/devel/iso/2010.0/beta/mandriva-linux-free-beta1-cooker-x86_64.iso

Le firme MD5 ed altri file di supporto sono qui:
ftp://ftp.proxad.net/pub/Distributions_Linux/Mandrake/devel/iso/2010.0/beta/

24 ago

Pc Al Meglio è lieto di annunciarvi che da oggi è disponibile nella sezione Linux una raccolta unica nel suo genere!
Il mondo Linux attira la curiosità di un numero sempre maggiore di persone, per questo è stata creata una raccolta di tutte le distribuzioni scaricabili gratuitamente.

Cos’è una distribuzione?

Una distribuzione Linux, detta anche distro, è una distribuzione software che include un kernel Linux e un insieme variabile di altri strumenti e applicazioni software, siano esse freeware, open source o commerciali. Queste distribuzioni includono anche strumenti software che guidano l’utente nel processo di installazione del sistema. Recentemente hanno cominciato a diffondersi anche distribuzioni cosiddette live, che non richiedono installazione, e il cui bootstrap può avvenire direttamente da un supporto come CD o DVD.
Società come Red Hat, Novell (per SUSE), Mandriva e Canonical Ltd (per Ubuntu), e progetti di comunità come Debian, Slackware e Gentoo, assemblano e testano le varie componenti software rilasciando distribuzioni personalizzate e variegate, per la maggior parte gratuite. Ci sono in questo momento più di 300 progetti di distribuzioni Linux in attivo sviluppo, revisione e miglioramento che si differenziano per scelte progettuali, come i vari software di mantenimento del sistema per l’installazione, la rimozione e la configurazione del software.

Adesso che conosciamo il significato di distribuzione possiamo procedere alla scelta!
Per facilitare questo compito è stata creata una raccolta dettagliata di tutte le distribuzioni presenti on-line!

E’ possibile accerdere a questa fantastica risorsa direttamente da qui.

22 ago

Molti di noi ricordano la scena del film Harry ti presento Sally in cui la giovane Meg Ryan simulava un orgasmo davanti all’amico.

Da questa scena deriva uno spot pubblicitario molto divertente di Virgin Broadband.
Questa pubblicità presenta 50 sosia di Meg Ryan che ripetono la scena in un ristorante. Questo serve per pubblicizzare la nuova banda larga di 50 Megabit/s di velocità.


Tralasciando un attimo lo spot ci sarebbe da riflettere sulla velocità della banda larga in Inghilterra ben 50 Megabit/s; in Italia al massimo arriviamo a 20…

20 ago

Il ministro dell’industria e della tecnologia cinese, Li Yizhong, chiarisce che la Cina non “chiederà nel modo più assoluto” ai produttori di computer di preinstallare il Green Dam sui loro prodotti.

Infatti l’adozione di questo programma sarà una scelta completamente volontaria da parte dell’utente.

Gli unici pc che avranno preinstallato il Green Dam saranno quelli presenti nelle scuole, negli Internet Cafè e nei luoghi pubblici.

La Cina parla di un fraintendimento però molte fonti sostengono che questa dichiarazione sia frutto delle molte pressioni ricevute non ultima quella della camera di commercio statunitense.

Purtroppo restano intatti i dubbi sulla reale efficacia del Green Dam, infatti, alcune prove hanno dimostrato che nonostante la protezione del programma sia possibile accedere ad alcuni siti pornografici, mentre vengono bloccati molti siti di informazione estera.

18 ago

Altervista, la piattaforma per creare siti web gratuiti, supera gli 830 mila siti realizzati! Questo è il risultato di un ottimo progetto iniziato nel 2000.

In questo sito possiamo trovare davvero di tutto e soprattutto è possibile visualizzare moltissimi siti presenti nella pagina principale.
Negli ultimi tempi Altervista ha messo a disposizione nuovi tools molto interessanti (AlterForum, AlterBlog e AlterGallery) che permettono a tutti, anche ai meno preparati, di creare siti professionali e personalizzabili.

Anche il nostro sito è ospitato da questa grande realtà e siamo molto fieri dei risultati che sta ottenendo. Giusta ricompensa per il tanto lavoro svolto dagli sviluppatori di Altervista.

13 ago

Dopo i test effettuati sulla Release To Manufacturing di Windows 7 Beta News afferma che un miglioramento di prestazioni rispetto a Windows Vista c’è stato.

Nonostante questo, messo a confronto con il “nonno” Windows XP perde nettamente.
Testando i 5 maggiori browser (Internet Explorer 8, Mozilla Firefox 3.5.2, Opera 10 beta 2, Safari 4 e Chrome 3) nei due sistemi operativi si è notato che Windows XP riesce a farli girare in media il 13% più veloce, e ben il 29% più velocemente di Windows Vista.