Crea sito


Tutte le novità dal mondo informatico

31 ott

Windows Vista non è sicuramente il sistema operativo più amato dagli utenti. In oltre ogni mese vengono scoperte nuove falle nella sua sicurezza.
L’ultima scoperta è relativa al protocollo di rete Server Message Block 2, purtroppo non ci sono buone notizie per gli utenti Microsoft poiché questa falla non è ancora stata risolta completamente.

Come se non bastasse Stephen Fewer, un ricercatore di Harmony Security, ha pubblicato un’applicazione in grado di sfruttare questa falla.
In attesa dell’uscita della patch Microsoft ha divulgato uno strumento per sistemare almeno in parte le cose.
Per usufruirne basta andare in questa sezione del sito ufficiale della Microsoft e poi cliccare sul pulsante Fix It posto a sinistra.
Quando uscirà la patch risolutiva sarà necessario tornare su questa pagina e riattivare il servizio.

28 ott

Entro la fine dell’anno una nuova versione di Flash Player verrà rilasciata da Adobe per i sistemi operativi: Linux,Mac OS X e Windows.
Inoltre sarà rilasciata una versione per i dispositivi portatili e per i webOS.
Nei primi mesi del 2010 toccherà agli apparecchi basati su Android e Symbian.
Sarà così possibile riprodurre filmati in formato FLV in alta definizione fino a 720p.

Nei video sottostanti è possibile vedere qualche esempio di utilizzo della nuova versione di Flash Player.
I video sono stati realizzati su un Toshiba TG01 con Windows Mobile e uno con  il Nokia N900.

26 ott

Il costante crescere del volume di informazioni presenti sulle mappe ha portato i progettisti di Google a sviluppare un nuovo ambiente grafico per le mappe.

Alcune modifiche sono già visibili, come per esempio la nuova rappresentazione dei punti di interesse.

Senza dubbio ora è molto più chiara la navigazione e per certi versi è anche più divertente.
Sarebbe bello in un futuro non tanto prossimo poter modificare le mappe sulle segnalazioni degli utenti.
In questo modo si risolverebbero molti problemi legati a sensi unici modificati e nuove vie.

22 ott

Oggi è stato trovato l’accordo tra Google, Microsoft e Twitter, infatti presto i due motori di ricerca includeranno nelle ricerche i tweet degli utenti.

In questo modo le ricerche si arricchiranno di contenuti e mostreranno i post degli utenti in tempo reale.
A breve sarà possibile scoprire tutte le novità del mondo in tempo reale, ad esempio sarà possibile sapere, con una semplice ricerca, che tempo c’è dall’altra parte del mondo! Poiché ci sarà qualcuno che posterà su Twitter una frase del tipo: “oggi nevica”.

Bing avrà un’ulteriore aggiunta alle ricerche in quanto ha stretto accordi anche con Facebook.

19 ott

Mozilla Firefox arriverà dove gli utenti più pigri non osano: infatti, il browser avviserà quando un plugin installato è troppo vecchio e rischia di compromettere la stabilità di Firefox e la sicurezza del computer.

Questo non è nient’altro che il seguito di un’operazione iniziata con l’introduzione della segnalazione di nuove versioni disponibili del Flash Player, il passo successivo sarà quello di creare una pagina web che si occupa di controllare tutti i plugin e di segnalare quando uno è obsoleto.

Al momento purtroppo il servizio non è ancora efficiente al cento per cento infatti non funziona con tutti i plugin e anche con quelli che riconosce non è impeccabile.
Però, come ammesso da Mozilla, questa è solo una fase iniziale, poiché si vorrebbe arrivare a creare una pagina web in cui i produttori segnalino direttamente ogni aggiornamento dei loro prodotti.

15 ott

Uno dei servizi di spicco di Google Docs è la possibilità di condividere file con altri utenti, il lato negativo era dato dalla possibilità di condividere solo un file per volta.

Da oggi è possibile condividere anche intere cartelle, in questo modo si può raggruppare file per tipo e scegliere a quali utenti dare il permesso di leggerli e utilizzarli.
In questo modo la gestione dei permessi è molto semplificata.

Ma le novità non finiscono qui, anche l’updater è stato potenziato, ora è possibile caricare più file contemporaneamente e non più uno per volta.
Questa miglioria diventa ancora più importante se, come pare, Google vuole ampliare i formati supportati, come ad esempio modifiche alla funzione pdf.

12 ott

Sabato 13 ottobre alle ore 20 al posto della consueta homepage del sito delle Poste Italiane era presente una scritta hacked accompagnata da una nota in cui Mr Hipo e StutM avvisavano di aver portato a termine un’azione dimostrativa per rivelare al mondo la scarsa protezione offerta dal sito delle Poste ai dati dei propri clienti.

“Per vostra fortuna noi siamo persone non malintenzionate” si leggeva “perché i vostri dati e i vostri account non sono stati toccati. Ma cosa succederebbe se un giorno arrivasse qualcuno con intenzioni ben peggiori delle nostre?”.

La nota inserita nella homepage dalle Poste Italiane sprizza ottimismo affermando che nonostante l’opera di defacement subita sabato sera i dati personali degli utenti non siano mai stati a rischio.

A quale delle due versioni credere?

Potremmo credere a occhi chiusi quanto ci dice Poste italiane, non sarebbe la prima volta che qualcuno dopo essere riuscito a entrare in un sito importante per fare scena esageri per spaventare gli utenti.

Poste Italiane avrebbe potuto almeno evitare di elogiare il suo sistema di sicurezza affermando: “Grazie al potente sistema di controlli che garantisce 24 ore su 24 la sicurezza informatica di Poste Italiane, le squadre di ingegneri delle control room sono intervenute in pochi minuti”.

Se questo sistema di sicurezza era così efficiente forse avrebbe potuto evitare questo defacement, anche se come affermato da Gerardo Contabile, responsabile della sicurezza logica, purtroppo è successo a molti altri siti anche istituzionali.

6 ott

La politica di Apple è contraria all’apertura a Flash poiché comporta molti rischi di sicurezza (infatti flash è un’ottima via per l’entrata di malware) e perché teme un eccessivo uso della batteria.

Purtroppo questa che per Apple è una sicurezza, per gli utenti è una grande limitazione.
Per questo Adobe ha escogitato un “trucco”: anche se non verrà integrato Flash sull’iPhone sarà però possibile lanciare le singole applicazioni previa conversione.

Questo sarà possibile grazie a un programma compreso in flash professional cs5, in grado di convertire le applicazioni scritte in ActionScript in codice leggibile dall’iPhone.

Quindi non sarà possibile sfruttare Flash in Safari (il noto browser di Apple), ma sarà possibile utilizzare singole applicazioni dopo averle scaricate e convertite.

Adobe Flash Professional CS5 sarà rilasciato nel corso del 2010, ma già dalla fine di quest’anno sarà disponibile una versione beta.

4 ott

La vicenda risale a qualche mese fa, ma è stata divulgata in questi giorni, lo scorso aprile un uomo di 26 anni ha deciso di eseguire una rapina in un appartamento di Albano Laziale, vicino alla capitale.

Dopo aver raccolto tutti gli oggetti di valore, il ladro, incuriosito da un computer acceso presente nella casa, non ha resisto alla tentazione di accedere a Facebook con i propri dati e chattare con gli amici proprio nel corso della rapina.

I carabinieri per trovare il ladro non hanno fatto altro che raccogliere i dati lasciati dall’uomo nel computer e andarlo ad arrestare.
Nella casa è stata trovata parte della refurtiva, così è stata chiusa questa vicenda senza alcun dubbio.

Il merito di questo arresto è da attribuire al noto social network o alla mancanza di intelligenza del ladro?

1 ott

È ancora Nokia l’azienda più “ecologica” secondo la classifica stilata da GreenPeace e pubblicata nella “tredicesima eco-guida ai prodotti elettronici”.

Come è possibile vedere dalla tabella sottostante Nokia rimane saldamente in testa e si migliora rispetto alla dodicesima edizione (luglio 2009). Purtroppo resta invariata anche l’ultima posizione che rimane occupata da Nintendo.

Il resto della classifica mostra miglioramenti da parte di: Sony che passa dal dodicesimo all’ottavo posto, Apple che passa dall’undicesimo al nono posto e peggioramenti da parte di: Lenovo che passa dal sedicesimo posto al diciassettesimo e LG che passa dal quarto all’undicesimo posto.

Posizione Azienda Voto
1 Nokia 7,5
2 Samsung 6,9
3 Sony Ericsson 6,5
4 Philips 5,9
5 Toshiba 5,7
6 Motorola 5,3
7 Sharp 5,1
8 Sony 5,1
9 Apple 4,9
10 Panasonic 4,9
11 LG Electronics 4,7
12 Dell 4,7
13 Acer 4,7
14 Hp 4,5
15 Microsoft 2,7
16 Fujitsu 2,7
17 Lenovo 2,5
18 Nintendo 1,4

Una nota di merito spetta senza dubbio ad HP che ha costruito e commercializzato un computer quasi completamente privo di Pvc e Bfr.